Articolo
/
Aprile 17, 2024
#254636
Torna alle risorse

Trasformare l'Email Marketing con strategie avanzate

Come creare una strategia di email marketing di successo? Quali sono le tattiche da attuare per progettare una campagna email efficace?

Nel corso del Webinar "Strategie avanzate di Email Marketing", abbiamo avuto l'opportunità di ascoltare uno dei massimi esperti del settore, Alessandra Farabegoli, Email Marketing Strategist e cofounder di Palabra, e discutere sugli aspetti chiave per creare una strategia di email marketing efficace.

Di seguito, esploriamo i punti chiave trattati durante l'evento, per approfondire l’argomento.

Email Marketing Automation

Alessandra ha aperto il dibattito soffermandosi sulla newsletter, che se ben strutturata può fare la differenza. Ma cosa significa realmente progettare una newsletter? Si tratta di un progetto editoriale che richiede una definizione precisa della sua struttura e frequenza, che sia essa giornaliera, settimanale o mensile. La newsletter necessita di una composizione attenta, di test e di un invio programmato, trasformandosi in un lavoro ripetitivo, ma essenziale, che richiede una costante produzione di contenuti nuovi e rilevanti.

Ed è qui che entra in gioco l’automazione che oggi ha rivoluzionato il concetto stesso di newsletter, passando da un approccio manuale a uno automatizzato. Questo cambio permette agli utenti di entrare in un flusso di comunicazione predefinito, ricevendo messaggi personalizzati e tempestivi senza l'intervento quotidiano del team marketing. È un meccanismo che non solo ottimizza le risorse ma garantisce anche una costanza di comunicazione, fondamentale per mantenere l'engagement del cliente.

L'integrazione di strategie di email marketing con piattaforme di Customer Relationship Management (CRM) amplifica enormemente il loro potenziale. Attraverso l'uso di un CRM, ogni azione di marketing non solo viene tracciata ma è anche possibile misurare direttamente il suo impatto sul fatturato e sull'engagement dei clienti.

Strategie efficaci di Email Marketing 

Qual è l’errore comune che spesso si commette quando parliamo di campagne email?

Alessandra ha evidenziato come molte volte si rischia di confondere gli strumenti di misurazione con gli obiettivi finali. Sebbene metriche come l'open rate e il click-through rate forniscano indicazioni preziose sull'efficacia delle campagne, esse dovrebbero servire come mezzi per un fine più ampio e non come fini stessi. La vera questione da affrontare è: come contribuiscono queste campagne all'obiettivo aziendale più ampio, come il fatturato?

Questo approccio implica una riflessione profonda sul ruolo dell'email marketing nel contesto aziendale generale. Non si tratta solo di generare click, ma di trasformare l'engagement in risultati tangibili. Questo processo inizia con la definizione di obiettivi chiari e misurabili che siano direttamente correlati agli obiettivi aziendali, piuttosto che limitarsi a parametri di performance isolati.

Da cosa dipende il successo di una campagna email?

Dalla pianificazione strategica e dell'attenzione al dettaglio.

Tattiche avanzate per coinvolgere il pubblico e massimizzare il ritorno sulle campagne

Quali sono le principali tattiche per creare una campagna email efficace?

Come ci ha svelato Alessandra, la prima cosa da considerare è l'obiettivo di ogni email: che cosa si deve "portare a casa"? Idealmente, ogni email dovrebbe essere progettata a partire dal suo fine ultimo, ossia la conversione, che si concretizza nella Call to Action (CTA). Sorprendentemente, molte email vengono ancora inviate senza una CTA chiara, un errore che può costare caro in termini di efficienza della campagna.

Bisogna quindi costruire una CTA incisiva. Elementi visivi come immagini e una copy ben scritto sono essenziali per guidare il destinatario verso l'azione desiderata. Queste componenti dovrebbero lavorare insieme per spingere all’azione.

Altro elemento strategico è l’oggetto, che spesso spinge l’utente ad aprire il messaggio.

Anche il timing dell'invio è altrettanto fondamentale. Grazie all'analisi dei dati storici e all'uso di strumenti avanzati, è possibile personalizzare il momento dell'invio per massimizzare la probabilità di apertura e interazione.

Inoltre, la deliverability, ovvero la capacità di far giungere le email nella casella di posta del destinatario piuttosto che nello spam, è un aspetto che non può essere trascurato. Pratiche email corrette e una reputazione solida sono fondamentali per mantenere alte le performance di deliverability. La reputazione si costruisce inviando contenuti rilevanti a persone che riconoscono il mittente e interagiscono positivamente con i suoi messaggi.

Infine monitorare le metriche chiave come tassi di apertura, click-through rate (CTR) e conversioni è essenziale per valutare l'efficacia delle campagne e per apportare miglioramenti iterativi. Strumenti e piattaforme avanzati offrono la possibilità di eseguire analisi dettagliate, permettendo ai marketer di affinare continuamente le strategie basandosi sui dati.

Conclusione

Il successo nell'email marketing non si misura solo dall'incremento immediato delle vendite ma anche dal contributo a lungo termine alla costruzione del rapporto con i clienti. Una strategia ben pianificata che incorpora elementi di persuasione, design, timing, e analisi, può trasformare l'email marketing da semplice strumento di comunicazione a potente leva commerciale. Integrare strategie di email marketing con piattaforme CRM consente di realizzare campagne email efficaci e di successo.

Parlaci del tuo progetto, creiamo insieme un Piano Marketing Misurabile che porti fatturato e risultati concreti.

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo

eventi

i più recenti
Visualizza tutti gli eventi
Iscriviti alla Think:up, la newsletter di Think:able:
Verifica su di te i risultati di una comunicazione misurata sulle tue preferenze.
Iscriviti
Il miglior modo di verificare un Metodo di misurazione è calcolare in quanto tempo e come ripaghi questo investimento.
Questo è per noi la base di partenza, ma il vero obiettivo è impostare un modello per generare valore e non pensare a quanto costa perché produce fatturato.
Il punto non è quanto costa ma capire quanto valore genera per investire di più su un modello misurabile che porta risultati.
© 2023 Thinkable S.r.l. - Società Benefit - P.Iva 13180000963 - Capitale sociale 10.000 euro - Sede Viale Monza, 347 Milano 
© 2023 Thinkable S.r.l. - P.Iva 13180000963 - Capitale sociale 10.000 euro - Sede Viale Monza, 347 Milano
crossmenuarrow-left linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram